logo VolLei logo Argentario logo Trentino Energie
Serie B2

Al giro di boa c'è la difficile trasferta di Castenedolo

Se il rientro dal periodo natalizio è stato abbastanza brutale, leggi le due ore e mezza di battaglia di sabato scorso contro il Lurano 95, l’ultima giornata del girone di andata non sarà da meno. La Trentino Energie domani sera sarà infatti chiamata a sfidare il Torbole Casaglia, una formazione solida, che nella passata stagione ha chiuso la regular season al secondo posto nel girone B e che fino all’inizio di dicembre occupava la terza piazza. Poi per le ragazze allenate da Irene Favero è cominciato un mini ciclo abbastanza negativo, costituto dalle sconfitte con il Torri (3-0 nel vicentino), l’Ata Trento (2-3 in casa) e il Mandello (3-0 in trasferta), che hanno fatto scivolare le bresciane al sesto posto a sei lunghezze dall’Argentario. Questo fatto però non fa che aumentare la difficoltà del match, dato che il Torbole Casaglia sarà motivatissimo ad interrompere la serie nera.

Il settetto può contare su una regista di qualità, come Giulia Oriente, che nelle ultime dieci stagioni ha sempre giocato in serie B1, spostandosi fra Volta Mantovana e Porto Mantovano dal 2013 al 2022, poi militando nel Piadena. Una pedina di qualità in diagonale alla quale gioca un’altra atleta temibile come Chiara Arici, prodotto del vivaio del Bedizzole, poi a Ospitaletto in B2 (dove ha conquistato la promozione) e per tre stagioni in B1 fra Ospitaletto e Bedizzole.
La diagonale di posto-4 è di solito costituita da Aurora Marchesini, altra atleta (molto più giovane) cresciuta a Bedizzole, e da Loredana Frigerio, alla quinta stagione in gialloblù, mentre le centrali sono Maria Penocchio, pure lei prodotto del Bedizzole, e Flavia Canevali, che come la palleggiatrice poco ha a che fare con la B2, avendo affrontato la B1 per parecchie stagioni fra Trescore (Don Colleoni) e Gorle prima di approdare a Torbole Casaglia nel 2021. Il libero è Camilla Riccardi, arrivata in estate da Ostiano (B1).

La Trentino Energie è al completo e sa benissimo che per tenere testa ad una formazione di questo tipo dovrà elevare la qualità del proprio gioco rispetto all’ultima prestazione, anche per provare ad approfittare dello scontro diretto fra la capolista Promoball e l’Ata Trento, che dovrà per forza di cose sottrarre punti all’una o all’altra.
La partita si giocherà domani (sabato) a partire dalle ore 20.30 al Palazzetto dello Sport di Castenedolo e sarà arbitrata dai sardi Francesco Casti e Simone Manconi.

L’organico dell’Idras Torbole Casaglia

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,281 sec.